Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Se ti stai chiedendo come aprire un blog e guadagnare o più semplicemente come costruire un blog con wordpress in questo articolo troverai granparte delle informazioni di cui hai bisogno e in particolar modo vedrai passo-passo come sia possibile creare da zero un blog con wordpress in totale autonomia e senza conoscere nulla di codice o di programmazione.

Ti ricordo che anche questo articolo fa parte dell’operazione trasparenza per un blog etico 🙂

Con questa guida avrai la possibilità di avviare un blog WordPress nel modo giusto e troverai le informazioni per usare gli strumenti più adatti.
So che l’avvio di un blog può essere un pensiero terrificante specialmente quando non sei un esperto di informatica e soprattutto se vuoi capire come monetizzare un blog o, più in generale, come guadagnare con un sito.
Bene, sappi che con questa guida non sarai solo 😀

Piccola premessa doverosa: nell’articolo trovi solo delle indicazioni che negli anni ho accumulato e fatte mie. Ricordati però che ogni blog è una storia a sè stante e il risultato dipende da moltissimi fattori. Nessuno può garantirti risultati su come guadagnare, dipende da variabili infinite 🙂

La richiesta di come aprire un blog e guadagnare mi viene rivolta spesso e, per evitare ripetizioni, ho deciso di mettere tutto dentro questo articolo e permetterti di iniziare la tua attività di blogger partendo da zero usando WordPress e senza necessità di avere alcuna conoscenza tecnica di programmazione.

Ricordati anche che, se vorrai approfondire, trovi 21+1 modi per monetizzare il tuo blog nell’articolo come monetizzare un blog.

costruire un blog con wordpress

Aspetta! fermati un attimo prima di cominciare a leggere 😀
TI starai chiedendo: “per chi è questa guida?”

Sicuramente è per chi vuole iniziare a capire come aprire un blog e guadagnare.
Ma ho deciso di tarare questa guida (molto lunga in verità) per chiunque.
Sia che abbia 18 anni e che non abbia idea di cosa sia un blog, sia per coloro che hanno 70 anni e ancora una voglia matta di comunicare 😉
Questa guida è per tutti 🙂

Ma ha la bellezza di più di 9000 parole 😀
Dunque mettiti comodo 😀

Qualche indicazione prima di cominciare:

  • Se stai pensando di stampare questo articolo in pdf per leggerlo con calma…NON LO FARE 😀 Sono un maniaco del controllo e aggiorno spesso i miei articoli perchè gli strumenti sul web cambiano rapidamente! Dunque ciò che vale oggi può non valere domani. Se hai dubbi, scrivimi invece sulla mia pagina Fcaebook e farò in modo di darti le risposte che cerchi 😉
  • Questa guida è stata sviluppata secondo le mie esperienze che non sempre vanno bene anche per te 🙂 Aprire un blog è facile, aprire un blog che monetizza un po’ meno. Ci vuole passione, dedizione e voglia di TESTARE 😉

Se adesso sei pronto, possiamo partire 🙂

Come aprire un blog e guadagnare: di cosa hai bisogno per cominciare?

Se hai intenzione di avere chiaro come aprire un blog e guadagnare devi avere ben chiare tre cose prima di iniziare a lavorare su un blog WordPress:

  • Un’idea per il tuo nome a dominio (per esempio: rattodichina.com)
  • Un buon servizio di Hosting (lo spazio sul quale verrà costruito il tuo blog)
  • 30 minuti del tuo tempo.

Di solito quando dico che un blog si può costruire in 30 minuti non ci crede nessuno 😀

come aprire un blog e guadagnare

Però, fidati, se leggerai questa guida su come aprire un blog e guadagnare, anche tu potrai realizzare un blog in così poco tempo.
in realtà, quando avrai preso dimestichezza con gli strumenti che vedremo in questo articolo, potrai realizzarlo anche in meno tempo.
Ma vale sempre la regola che se vuoi ottenere un risultato ottimale dovrai lavorarci su per molto tempo 😉

Dimenticati di aprire un blog e lasciarlo inattivo.
Un blog è come una piantina: più la curi e più ti dà soddisfazioni 😀

Ok, fatte le opportune premesse vediamo cosa troverai in questa guida su come aprire un blog passo-passo con wordpress.
In questa guida troverai:

  • Come registrare un nome a dominio (l’indirizzo del tuo sito o blog)
  • Come scegliere e impostare quello che io reputo il miglior Hosting per WordPress
  • Come installare WordPress
  • Come scegliere il tuo tema WordPress (detto anche Template) e installarlo.
  • Come scrivere il tuo primo post sul blog
  • Come personalizzare WordPress con i plugin e quali usare per ottenere il meglio dal tuo blog
  • Come guadagnare dal tuo blog: vedremo alcuni suggerimenti utili per cominciare a monetizzare il tuo blog wordpress
  • Gran parte delle risorse per apprendere e padroneggiare WordPress

Come è mia abitudine non ti dirò solo cosa troverai in questa guida, ma voglio dirti anche cosa NON troverai 😀
Abbandona subito la lettura di questa guida se:

  • Pensi di troverai un modo per guadagnare “facile facile”
  • Pensi che aprirai il tuo blog e il giorno dopo comincerai a guadagnare
  • Trucchi segreti per diventare un blogger milionario (anzi se sai come fare scrivimi subito!)
  • Monetizzare blog wordpress senza sforzo
  • Costruire un blog senza alimentarlo

Bene, adesso che hai ben chiaro il quadro completo di questa guida  che ti spiega passo-passo come aprire un blog e guadagnare, siamo pronti per partire 🙂

Iniziamo 🙂

come aprire un blog

Come aprire un blog e guadagnare: partiamo dalle basi

Quando si parla di come aprire un blog e guadagnare bisogna soffermarsi subito alla prima parte del messaggio: aprire un blog.
Noi, come avrai capito, utilizzeremo una piattaforma particolarmente facile da usare e al tempo stesso pronta per ospitare il tuo blog.
Sia che tu voglia guadagnare con un blog da cucina o aprire un blog sul fitness, potrai sempre contare sulla piattaforma di blogging più conosciuta: ovviamente parlo di WordPress 🙂

Bene, partiamo proprio da come installare wordpress.

Il più grande errore che i principianti fanno quando si avvia un blog è scegliere una piattaforma di blogging sbagliata.
Ma per fortuna tu stai leggendo questa mega-guida dunque questo errore non lo farai 😀

Prima regola: a meno che tu non voglia aprire un blog per la tesina delle scuole superiori, non pensare come aprire un blog gratuito.

In questa guida non vedremo come aprire un blog gratuito perchè uno dei metodi più efficaci per “brandizzare” il tuo marchio (o il tuo nome) è quello di affidarsi a un servizio che non sia gratuito. Ma che al tempo stesso non sia eccessivamente costoso e ti consenta di avere uno spazio tuo indipendente da tutti 🙂
A tal proposito ti suggerisco di leggere l’articolo che ho preparato per te qualche tempo fa “perchè non realizzare un blog gratuito

Se però sei intenzionato a sapere come aprire un blog gratis puoi leggere invece questa piccola guida.

Per il 95% degli utenti, ha più senso infatti usare WordPress.com, noto anche come WordPress self-hosted.
Perché?
Semplice: è gratuito.

Ma oggi invece vedremo come installare wordpress su uno spazio hosting tuo.
In altre parole abbiamo bisogno di un dominio e di un hosting wordpress.

Analizziamo questi due aspetti: dominio e hosting.
Cosa sono?

Un nome di dominio è ciò che le persone digitano per accedere al tuo sito web.
È l’indirizzo del tuo sito Web su Internet.
Per esempio per accedere a rattodichina tu avrai digitato: rattodichina.com
Bene: questo è l’indirizzo del tuo blog.

Se avessi scelto il dominio gratuito con wordpress il tuo indirizzo sarebbe stato: “tuoblog.wordpress.com”

Avrai notato che c’è una differenza sostanziale tra i tue indirizzi.

Quello gratuito è più lungo“, dirai 😀
Si, vero, ma non è solo questo 😀

hosting dedicato

Nel dominio gratuito (definito di terzo livello) tu sei “a casa di altri“.
Nel dominio a pagamento tu invece sei a casa tua 😉

Dunque ricorda: il dominio è l’indirizzo del tuo blog.

L’hosting invece è il luogo fisico nel quale il tuo blog è costruito.
È il terreno sul quale costruirai il tuo blog o sito web.
Ogni blog ha bisogno di web hosting, di uno spazio sul quale essere costruito.

“Ok, Rattodichina. Adesso ho tutto chiaro. Ma mi sfugge una cosa: quanto mi costa?!”

😀 Bella domanda 😉

Solitamente un nome a dominio costa tra i 9€ e i 22€ (se sono domini liberi).
Uno spazio hosting condiviso invece generalmente costa circa 7€ al mese.

So cosa stai pensado: “E’ troppo per me che sono un principiante! Come faccio a spendere se non so se rientro con le spese?”
Magari ti starai dicendo che più che come aprire un blog e guadagnare dovrai pensare come aprire un blog e spendere 😀

Hai ragione, questi costi sono eccessivi per cominciare 🙂
Per questo motivo ho deciso di proporti un servizio di hosting tutto italiano che:

  • Ha un’assistenza da paura: avrai bisogno di competenze tecniche basilari perchè loro ti aiuteranno e per alcune cose farebbero il lavoro sporco per te (per alcune cose per me è successo proprio così)
  • Ha una grande varietà di hosting da scegliere e con qualsiasi costo.
  • Il primo anno ti regala il dominio che hai scelto
  • I lettori di rattodichina.com hanno diritto a uno sconto LIFETIME del 10%

Sto parlando di Vhosting Solution ed è un servizio tutto italiano che ti consente di avere il giusto compromesso tra costi bassi e performance adeguate.
Come ottenere lo sconto?
Ho predisposto un articolo dettagliato sul migliore hosting italiano secondo me.
Al solito, prima di acquistare, leggi le condizioni del servizio

C’è solo VHosting?
No, ovviamente ci sono molti altri servizi che offrono hosting wordpress, ma dalle mie analisi ho capito che a parità di offerta mi conveniva farmi seguire da Vhosting.

Se sei curioso di sapere il perchè, in questo articolo ho messo a confronto Siteground e Vhosting.

Siteground è un altro servizio che ho usato, altrettanto ottimo e forse più intuitivo.
Se sei curioso di sapere come sia possibile aprire un blog utilizzando il loro servizio, leggi la guida su come acquistare siteground.

speed

Se invece vuoi un servizio tutto italiano e con servers veloci e assistenza rapida, allora continua la lettura.
Ricordati che qui stiamo vedendo come aprire un blog e guadagnare dunque avrai bisogno di una macchina che ti consenta di farlo senza impazzire dietro a tecnicismi vari 😀

Bene, andiamo avanti!

Come acquistare un piano hosting per il tuo blog wordpress

Adesso vedremo come sia possibile acquistare un piano hosting wordpress utilizzando la piattaforma VHosting Solution.

Apri Vhosting usando questo link (verrai ricondotto a una pagina del mio blog con un codice sconto speciale per te) e poi clicca sul pulsante.

Avrai di fronte questa schermata:

vhosting wordpress

L’hosting italiano affidabile, semplice, economico e più veloce che mai 🙂
Lo dicono loro e, secondo me hanno perfettamente ragione 😀

Inoltre, non so se hai mai usato un altro servizio italiano, ti posso dire che il loro piano wordpress è tra i più completi che io abbia mai visto.
Se hai l’obiettivo di capire come aprire un blog e guadagnare, la completezza del loro piano hosting ti sarà sicuramente di aiuto.

Tra le loro caratteristiche hanno da poco introdotto una comodissima livechat che ti consente di scrivere esponendo le tue esigenze o le tue problematiche senza impazzire dietro a call center dall’attesa infinita.
Qualora la chat dovesse risultare occupata (cosa che finora non mi è mai successa) saranno loro stessi a richiamarti in tempi da record 🙂

Bene, nel nostro percorso di come aprire un blog e guadagnare, stiamo affrontando il primo step: acquisto di hosting e dominio.

Ok, ma quanto costa? 🙂

Come vedi dalla schermata si parte da 40€ l’anno e il dominio te lo regalano loro per il primo anno.
Però ti do un piccolo suggerimento: leggi bene questo articolo prima di scegliere il tuo hosting.
Non pensare solo al prezzo.
Concentrati sul tuo progetto e fissa l’attenzione su quale è il tuo obiettivo.

Fatto questo, domandati: “il mio obiettivo merita qualche soldino in più?

A questo punto clicca su “Hosting CMS” e subito dopo su “Hosting WordPress” come da figura

vhosting wordpress condiviso

Nella schermata successiva avrai una sintesi di quanto troverai  appena avrai acquistato il tuo piano hosting.
Non è obiettivo di questa guida spiegarti tutti i dettagli tecnici, ma se vorrai potrai chiedere direttamente a loro se hai difficoltà a capire di cosa stiamo parlando.

Però ti voglio elencare quelle che sono le caratteristiche più importanti:

  • Dominio Gratis (il primo anno)
  • Soddisfatti o rimborsati entro 30 giorni
  • Spazio email incluso
  • Traffico illimitato

Ripeto: non voglio scendere nel dettaglio, ma queste sono alcune delle caratteristiche.
Considera anche che qui trovi UNO dei modi per acquistare un hosting, ma tu potrai scegliere quello che vorrai.
Rattodichina.com, il blog che stai leggendo, è appoggiato sui loro servers.
Bene a questo punto devi fare una scelta tutta tua.
Devi scegliere tra due macrocategorie di hosting wordpress: quello normale (ha 3 piani) e quello superveloce (anche questo ha 3 piani)

hosting wordpress blog

Differenze?
Quello normale ha i dischi SATA (i vecchi hard disk per intenderci) mentre quello superveloce ha i dischi SSD (dischi a stato solido).
Uno dei modi per monetizzare con un blog e che vedremo più avanti è la SEO, cioè la capacità di farsi trovare con determinate parole chiave attraverso i motori di ricerca.

Bene.
Sai chi comanda la SEO? Google.
Ok, non solo lui, ma Google è la lingua più parlata nei browser 😀
E sai perchè Google in prima pagina fa arrivare alcuni risultati rispetto ad altri?
Perchè li reputa migliori, contenuti di valore ma, cosa da non sottovalutare, che sono all’interno di siti web o blog con un ben specifica esperienza utente.

Se l’utente accede al tuo sito web e sta 7 secondi per poter caricare la pagina, quasi sicuramente quell’utente è un utente che non ti visiterà più.

Adesso moltiplica questa cosa per tutti gli utenti che visitano il tuo blog e vedrai che il tuo blog avrà serie difficoltà a raggiungere la vetta di Google.
Avere dunque il tuo sito web appoggiato su un server con dischi SSD quindi più veloci, significa partire con una marcia in più rispetto agli altri 😉

“Ok, Rattodichina, ho capito. Ma quanto mi costa?!”

temi wordpress gratisTorniamo sempre al solito punto 🙂
Il costo per un progetto online è la parte più importante: analizza bene quanto sei disposto a spendere e valuta tu quali sono le tue possibilità.
Cerca di farlo anche con il “fattore tempo”, ma con i soldi è molto più facile 😀

Vhosting ti propone diverse soluzioni: la più economica dei piani Hosting WordPress è di 40€ (più iva), ma se userai il mio codice sconto avrai uno sconto lifetime del 10%. Dunque a conti fatti pagherai 44€ circa il primo anno (dominio e IVA inclusa). Siamo a circa 3.70€ al mese.

Occhio! I prezzi possono variare, dunque fai sempre affidamento alla pagina del servizio 🙂

I piani SSD invece partono da 65€ e anche qui potrai utilizzare il mio codice sconto.
Quando parlo del mio blog non ho segreti, quindi ti dico che Rattodichina.com per esempio è su piano SSD1 semplicemente perchè non ho necessità di molto spazio hosting. Le caratteristiche di SSD1, SSD2 ed SSD3 sono praticamente le stesse. Cambia solo lo spazio condiviso a te dedicato.

Adesso FERMATI.

Io ho cominciato da zero e so quanto sia difficile reperire i soldi per acquistare gli strumenti di lavoro.
Ed è proprio per questo motivo che ho deciso di mettere un altro servizio in questo blog che potesse essere più economico.

Se vuoi un piano SSD alternativo puoi contare sul piano Startup Siteground il cui procedimento di acquisto è stato spiegato nell’articolo “come acquistare un piano siteground“.

ATTENZIONE però! Siteground fa uno sconto del 60% SOLO il primo anno.
Verifica sempre la percentuale di sconto perchè Siteground ha l’abitudine di cambiarla spesso.
E cambiare significa per l’anno successivo pagare di più.

Se per esempio scegli il piano startup pagherai il primo anno circa 57 euro, mentre l’anno successivo pagherai il 60% in più il costo del dominio che hai scelto l’anno prima.

VALUTA BENE QUESTA COSA.
Se hai dubbi ovviamente non esitare a scrivermi sulla mia pagina per chiedermi delucidazioni 😉

Torniamo a Vhosting.
Io suggerisco per chi vuole cominciare con la marcia giusta a scegliere il PIANO SSD1 che ha un costo di 65€ l’anno (iva esclusa).
Anche qui potrai usare il mio coupon sconto che ti darà diritto al 10% di sconto LIFETIME.
Se analizzi bene la cosa vedrai che a conti fatti con una media di quasi 6€ al mese avrai acquistato hosting, dominio, spazio email a dominio e una serie di servizi aggiuntivi che trovi elencati nel piano prescelto.

Oh, 6€ al mese… sono sicuro che tutti riusciamo a permettercelo 😀

Appena avrai scelto il piano che ospiterà la creazione del tuo blog, dovrai cliccare su ACQUISTA e, subito dopo, scegliere il tuo nome a dominio.

blog casa

Come scegliere un dominio?

Ehehehe 🙂
Bella domanda pure questa.

Io ovviamente ti do un suggerimento: pensa al tuo pubblico.

Mi spiego meglio: se vuoi aprire un blog e guadagnare, non puoi pensare di aprire il blog e magari cominciare a scrivere articoli su un argomento che non conosce nessuno o che su Google non viene ricercato mai.

Se per esempio nel 1998 qualcuno avesse scritto qualcosa sulle cryptovalute quel sito web o blog avrebbe avuto traffico zero perchè, oltre a non essere state ancora inventate, nessuno le conosceva e nessuno le ricercava.
Inoltre, cosa da non sottovalutare, non ce n’era ancora un bisogno reale.

Dunque le possibilità che hai per poter scegliere il nome a dominio sono:

  1. Scegliere il tuo nome e cognome: le persone identificheranno te come esperto di quel settore (ma devi esserlo davvero!)
  2. Un Brand: è il caso di rattodichina.com
  3. Prendere una chiave di ricerca che fa molte visite al mese e sceglierla come tuo nome a dominio (se libera)

Per l’ultimo punto ti suggerisco di leggere l’articolo che ho scritto per te e che ti dice come imparare la SEO partendo da zero.
Se ancora non sai cosa è la SEO lì troverai ciò che ti serve.
Inoltre, se vuoi un suggerimento per sapere quale plugin ti può essere più utile per la SEO, puoi leggere l’articolo sul miglior plugin seo wordpress

Se invece, ritieni di essere un esperto in una materia particolare, o, come sto facendo io con il mio blog, vuoi condividere ciò che sai e che hai imparato, e vuoi mettere il tuo brand o il tuo nome come punto di riferimento sul web, allora il tuo nome a dominio potrebbe essere proprio questo e a te non rimarrà altro da fare che aprire il tuo blog e guadagnare 🙂

Andiamo per ordine però 😀

Dicevamo: la scelta del tuo dominio.
Dopo settimane di riflessioni e pensieri, sei arrivato alla conclusione: hai scelto l’indirizzo del tuo blog.

Sei pronto quindi a registrare il tuo nome a dominio.
Come ti dicevo sopra, Vhosting nel piano che hai scelto, ti regala il nome a dominio per il primo anno.
Come fare dunque con Vhosting a registrare un nome a dominio?

SEMPLICISSIMO!

Dopo aver scelto il tuo piano hosting (spero tu abbia scelto un piano SSD), ti troverai davanti questa schermata.

Ti spiego come funziona 🙂

Da questa schermata tu puoi:

  • Registrare un nuovo dominio: ne scegli uno, verifichi che sia libero e lo acquisti
  • Trasferire un dominio registrato su altro Provider: se hai già un dominio registrato e vuoi per esempio usare Vhosting per migliorare le tue performance oppure avere un hosting affidabile, puoi selezionare questa voce
  • Aggiornare manualmente i DNS di un dominio già registrato

Visto che noi stiamo partendo con un primo blog o primo sito web, ci interesserà solo la prima voce: registrare un nuovo dominio 🙂

ideaA questo punto, cliccando su “cerca” avrai modo di verificare che il tuo dominio sia libero e acquistarlo in totale autonomia. Prima di acquistare, lo so sono ripetitivo, leggi bene i termini di servizio e le condizioni. So che non lo fa mai nessuno, ma valuta bene se il servizio fa al caso tuo 😉
Nella prossima schermata che ti apparirà dovrai confermare tutte le impostazioni. Se sei all’inizio non acquistare più nulla, se invece desideri avere assistenza potrai contare sulla comoda live chat di vhosting.

Cliccando su CONTINUA ti apparirà una schermata nella quale dovrai inserire i tuoi dati e quelli del tuo metodo di pagamento desiderato.
Fatto questo avrai acquistato il tuo primo servizio di hosting, il tuo primo dominio e sarai in grado di cominciare a monetizzare blog wordpress e apprendere la pratica di come guadagnare con un sito.

Infatti, come già spiegato perchè non aprire un blog gratis, un buon metodo per capire come aprire un blog e guadagnare è quello di aprire un blog non gratuito e cominciare a fare qualche test 🙂

IMPORTANTE: ricordati che questa non è la BIBBIA di come acquistare un hosting. Dunque molte cose non vengono trattate perchè inerenti comunicazioni del servizio di hosting che hai scelto. Ricordati però di controllare sempre l’email perchè potresti avere bisogno di confermare la tua email, ricevere le credenziali e ulteriori comunicazioni che il servizio di hosting ti fornirà 😉

Bene, adesso che abbiamo l’hosting e il dominio possiamo andare avanti: possiamo installare wordpress sul nostro spazio web.

come installare wordpress

Come installare WordPress? Vediamolo assieme

Una delle cose da fare quando si ha intenzione di aprire un blog è quello di scegliere la piattaforma CMS da utilizzare.
Io, personalmente, prediligo SEMPRE WordPress per due motivi sostanziali:

  • E’ rapido e intuitivo: oggi non c’è tempo per perdere tempo 😀 Non mi va e non ho intenzione di stare dietro a mille codici, mille impostazioni che cambiano ogni giorno e l’unica voglia che ho è quella di dare libero sfogo alla mia creatività. Punto. Bene, in tutto questo il CMS più famoso al mondo, mi dà una mano strepitosa! WordPress è la piattaforma di blogging più antica e la più aggiornata. E’ semplice da usare ed è ricca di plugin che ne arricchiscono le funzionalità.
  • E’ gratis. Esatto. Non costa nulla. NULLA. ZERO. Non dovrai pagare canoni o abbonamenti per usarla e, essendo in continua evoluzione, viene sempre aggiornata garantendone funzionalità, sicurezza, rapidità.

Ci sono mille altri motivi per cui io scelgo WordPress, ma non voglio dilungarmi troppo 🙂

Ti dicevo: come installare WordPress sul nostro spazio hosting di VHosting?

Niente di più semplice.
Pochi passi e avrai il tuo CMS pronto da usare.

Se hai acquistato già il tuo piano hosting, dovrai entrare nella tua area clienti.

area clienti v hosting

Ok, questo sarà il tuo centro di comando.
Da qui puoi gestire tutto 🙂
Non voglio spiegarti come funziona questo pannello, ma conto di farlo in un prossimo articolo.

A noi adesso interessa la voce “servizi“. Se ci clicchi sopra, vedrai tutto ciò che hai acquistato.
Attenzione: chi lavora bene è sempre alla ricerca di soluzioni che migliorino l’esperienza dei propri clienti! E’ quello che sta succedendo a Vhosting in questi giorni, quindi le schermate potrebbero apparire leggermente diverse. Ma nessun problema: se hai difficoltà ti aiuta il tastino in basso a destra sul quale c’è scritto: “contattaci

Per installare wordpress clicca sulla sezione SERVIZI, ti apparirà una schermata simile a questa:

V hosting servizi

Ovviamente io ho oscurato i miei dati, ma la vedi quella vocina dove c’è scritto “Hosting WordPress SSD -01“?
Bene cliccaci sopra 🙂
Vedrai questa schermata:

cpanel vhosting

Nel menù di sinistra AZIONI, clicca “accedi a cPanel“.
Qui avrai pieno controllo del tuo spazio. Potrai gestire il tuo spazio web, valutare metriche e altre cose tecniche che per adesso non ci interessano.
Per installare wordpress devi scrollare fino a raggiungere la voce “Softaculous Apps Installer“.
Puoi installare wordpress anche usando un FTP Client come Filezilla, ma visto che siamo all’inizio della nostra attività da blogger, ti suggerisco questo metodo che è decisamente più intuitivo e veloce e non richiede competenze tecniche.

Ti basta cliccare su WordPress e ti apparirà una schermata che ti darà la possibilità di installare wordpress. Clicca su “install now” per raggiungere questa pagina:

installare wordpress

Analizziamo le voci che ci interessano:

  • Scegliere protocollo: io suggerisco di scegliere sempre HTTPS
  • Scegli dominio: dovrai scegliere il dominio per il quale installare wordpress. Visto che è il tuo primo blog o sito web, avrai un solo dominio da scegliere.
  • Nella Cartella: dovrai scegliere in quale cartella installare wordpress. Di solito è preselezionata la voce WP, ma io ti suggerisco di cancellare quanto riportato in atuomatico e lasciare la casellina libera. In questo modo wordpress verrà installata nella tua cartella principale.
  • Nome dei Sito: puoi mettere il nome del tuo sito o del tuo blog. Questa opzione potrà essere cambiata dopo dal pannello di controllo di wordpress.
  • Descrizione del sito: puoi mettere una piccola descrizione del tuo blog o sito web
  • Nome utente: con questo user accederai al pannello di controllo WordPress. Scegline uno e non dimenticarlo 😀
  • Password: dovrai scegliere una password sicura. Il tool presente sotto ti dà delle indicazioni in merito alla bontà della password. Scegline una che non sia facile da decifrare e segnatela per non perderla.
  • Email admin: qui dovrai indicare una mail che verrà usata per creare il tuo utente. Puoi usarne una qualsiasi e ti arriveranno le informazioni che ti servono per capire che operazioni vengono fatte sul tuo wordpress (installazioni, manutenzioni, creazioni utente, ecc.)

Queste sono le voci che ti interessano e, quando avrai compilato tutto, potrai cliccare su INSTALLA.
Tre secondi e WordPress sarà installato sul tuo spazio hosting 😀

Congratulazioni! Hai creato il tuo primo sito web con WordPress 😀

Più facile di così!

Ma ovviamente non abbiamo finito.
A questo punto puoi già da subito metterti a scrivere su tutto ciò che ti piace o che pensi si faccia monetizzare.
Attualmente però di default c’è installato un Template o Tema WordPress base.

Bene, io suggerisco sempre di pensare di acquistare un Template che sia adeguato.
Se sei curioso di sapere come si fa leggi il prossimo paragrafo.

Seleziona il tuo Tema WordPress o acquistane uno

Quando ho pensato di creare una guida completa su come aprire un blog e guadagnare mi sono subito detto che l’avrei fatta davvero completa e avrei scritto tutto ciò che avevo imparato negli anni.
Avrai condiviso tutta la mia esperienza e avrei raccontato come sia possibile monetizzare blog wordpress senza peli sulla lingua.

Poi, fermandomi mi sono detto: chi inizia ha due problemi sostanzialmente.

  1. Non ha i soldi per cominciare ad acquistare strumenti di altissimo livello
  2. Non ha o non vuole stare troppo tempo a capire come funzionano i meccanismi.

Bene, parto dal secondo punto.
Se tu sei tra quelli che vuoi tutto e subito, l’attività da blogger non fa per te.

Sono stato troppo diretto? Mi dispiace, ma voglio essere chiaro sin da subito 🙂
Essere blogger significa prima di ogni cosa capire come funziona un blog e, cosa importantissima, quale è il nostro pubblico.

scegli il template giusto

Questo, senza grandi investimenti iniziali, richiede tempo, fatica e TEST.

Su questo, ahimè, non posso darti una mano 🙂
Perchè se non hai intenzione di spendere queste risorse per ciò in cui credi beh… sarà dura .-D

Invece per il primo punto ho deciso di mettere nero su bianco, scrivere un MEGA unico articolo nel mio blog nel quale condividere le conoscenze che ho.
Non sono un maestro, non sono un guru, ma sono certo che la mia esperienza potrà aiutarti ad iniziare.

Questo articolo è GRATIS, non è una guida che costa soldi e potrai capire da subito quali sono gli strumenti che io stesso utilizzo per alimentare il mio blog 🙂

C’è il problema dei costi da affrontare se vuoi capire come aprire un blog e guadagnare.

I costi per partire potrebbero essere:

  • Hosting e dominio
  • Template
  • Privacy policy e Cookie Law

Stop.
In teoria, dico in teoria, non c’è altro costo per partire.

idea blog

Abbiamo già visto cosa è l’hosting e quanto potrebbe costare.

Per il template wordpress invece abbiamo due strade:

  1. Scegliere un template GRATIS: spesso infatti capita di voler capire come aprire blog gratis e ritrovarsi tra le mani un template pieno zeppo di errori. Secondo me non è la scelta giusta se vuoi ottenere risultati concreti
  2. Scegliere un template a pagamento: e qui si apre un mondo 😀

Bene, supponiamo che anche tu hai scelto la seconda soluzione: spendere qualche soldino per acquistare un buon template wordpress.

Dove acquistarlo?
Quale acquistare?
Che caratteristiche deve avere il mio template?
Quanto devo spendere?

Queste e molte altre domande hanno risposte che dipendono da te 😀
Compito mio però è farti vedere quali sono le opzioni che puoi scegliere 😉

elegant themes divi

Scegliere un Template WordPress

Ok, adesso che abbiamo visto come acquistare un servizio di hosting e abbiamo visto come installare wordpress abbiamo il link per accedere alla piattaforma WordPress.

Sarà molto simile a questo:

https://tuosito.com/wp-admin

Ti basterà inserire user e password che hai registrato in fase di installazione di wordpress e sarai dentro al backend del tuo blog wordpress.

Come scegliere adesso un template wordpress?

A sinistra trovi un menù con tante voci, dovrai selezionare “aspetto

Non ti spiegherò momentaneamente cosa significano le altre voci, ma prometto di fare un articolo dedicato proprio alle funzionalità di WordPress 🙂

Se clicchi su ASPETTO e subito dopo su TEMI ti troverai una schermata che ti mostrerà tutti i temi installati.
Clicca su AGGIUNGI NUOVO e avrai la possibilità di scegliere dallo store di wordpress il template che maggiormente ti ispira o che è adatto alle tue esigenze.

Solo qualche suggerimento, prima.

Scegli un template che sia responsivo. Deve adattarsi a qualsiasi schermo. Sia che il tuo utente si colleghi da uno smartphone con un display da 4″ sia che abbia un monitor 27″.

Scegli un template che sia davvero adatto alle tue esigenze. Se per esempio vuoi guadagnare con un blog da cucina, non scegliere un template adatto a un fotografo, con mille immagini in ogni pagina senza la possibilità di creare uno spazio per spiegare le ricette.
Oppure se vuoi creare un blog personale che racconti la tua vita, non scegliere un template pesante che abbia griglie di video a destra e sinistra.
In sintesi: scegli con coerenza e cerca di capire quale tema wordpress può rappresentare al meglio il tuo brand o le tue passioni 🙂

Per capirlo ci viene in aiuto un tastino con un ingranaggio: FILTRO FUNZIONALITA’.

Se ci clicchi su potrai vedere un elenco di opzioni da usare per filtrare ciò che davvero ti interessa 😉

Quando avrai scelto il tuo template ti basterà cliccare su installa e subito dopo attivare il tuo tema wordpress.

Scegliere il miglior Tema WordPress

Nel paragrafo di prima ti ho mostrato come scegliere un tema wordpress dallo store interno di wordpress.
Ma ti voglio confessare una cosa: non è la strada che di solito suggerisco.

cosa è un tema wordpress

Siamo qui per capire come aprire un blog e guadagnare, dunque sono dell’idea che il tuo template non può essere il solito template gratuito che si trova online o nello store visto prima.

Perchè? Semplice: ci sono tante ragioni

  1. Nei template free spesso nel footer, la parte bassa del template, c’è riportato l’autore del template stesso con un rimando al suo sito web
  2. Se cerchi un template free online e lo installi nel tuo wordpress rischi di metterti in casa un cavallo di troia con qualche virus che potrebbe seriamente danneggiare il tuo blog o sito web. Lo so, ancora non hai scritto nulla, ma lo farai 😉
  3. Spesso sono pieni di errori. Ricordo che una volta avevo un blog sul quale ho installato uno di questi template free per provare. Ogni cambiamento grafico che dovevo fare mi portava decine di minuti di tempo da dedicare a questa cosa. Un danno pazzesco.

Bene, fatta questa premessa è giusto che io ti dica che esiste un altro modo per installare un template in wordpress.

Primo metodo: ha un costo medio
Secondo metodo: ha un costo decisamente importante. Ma ne vale davvero la pena.

So che sei curioso di conoscere il primo metodo, lo leggo nei tuoi occhietti felici 😀

Ebbene si, puoi acquistare un template wordpress senza venderti un rene 😀
Ce ne sono di tantissimi e bellissimi e il costo parte da 19$

Sto parlando di uno store famosissimo sul web: THEMEFOREST.

Non voglio tediarti a presentarti questa piattaforma, ma se sei curioso di sapere come scegliere il miglior template wordpress ti suggerisco di leggere l’articolo che ho preparato per qualche tempo fa 🙂

Themeforest

Questa scelta può essere un buon compromesso nel caso in cui tu volessi installare un template wordpress e spendere la cifra giusta per il tuo progetto online e per aprire un blog e guadagnare.

Ti basterà acquistarlo e caricarlo attraverso il file zip che ti invierà Themeforest.

Esiste però una scelta che io prediligo.
Il template di tutti i template.
Il NON PLUS ULTRA dei Temi WordPress.
“L’unico anello” dei Template WordPress…

miglior tema wordpress

Ok, la smetto 🙂

E’ la scelta che io prediligo perchè ha tutto quello che mi serve e, con un solo template, riesci a costruire praticamente qualsiasi tipologia di sito web.
QUALSIASI!!!

Di cosa sto parlando?
Del migliore tema wordpress per eccellenza: sua maestà DIVI 😀
Trovi una bella spiegazione nell’articolo dedicato a Elegant Themes.
Se invece vuoi passare subito al suo acquisto e alla sua installazione, in maniera più approfondita lo tratto nell’articolo il miglior tema wordpress e come installarlo

Elegant Themes è l’azienda che ha creato questo meraviglioso tema wordpress. Divi è costantemente aggiornato e ogni giorno è sempre più versatile e veloce.

Ha un costo alto, inutile negarlo, ma con un’unica spesa tu potrai:

  • Accedere a tutti i temi prodotti da Elegant Themes
  • Accedere a tutti i plugin prodotti da Elegant Themes
  • Installare DIVI su tutti i siti web che vuoi
  • Usare un Builder Drag & Drop che ti consentirà di creare un sito web o un blog senza scrivere nessuna riga di codice
  • Avere assistenza eccellente

Io personalmente lo uso per la maggior parte dei siti web e mi trovo benissimo 🙂

Se sei curioso di sapere perchè DIVI secondo me è il miglior tema wordpress, ti suggerisco di leggere l’articolo che ho predisposto per te e ti suggerisco di fare particolare attenzione alle caratteristiche di DIVI 😉

Puoi leggere l’articolo dedicato a DIVI per avere le idee più chiare 😉

Ok, adesso che hai ben presente come scegliere il tuo template, andiamo alla parte pratica: installiamo in wordpress il tuo tema.
La procedura è piuttosto semplice e ci vorranno pochi minuti per poter avere il tuo tema nuovo di zecca e cominciare a personalizzare il tuo blog o sito web.

compagno di viaggio sul web

Come installare un tema WordPress

Quando si parla di come aprire un blog e guadagnare spesso si fa riferimento in poche righe semplicemente a wordpress e

tools blog

alla scelta di un tema qualsiasi.
Secondo me bisogna porre particolare attenzione alla scelta del template perchè, se possibile, questo sarà il tuo compagno di viaggio durante la vita del tuo blog o sito web.

Solitamente consiglio un po’ di cose prima di cominciare:

  1. Mai scegliere un tema gratuito. Ne ho parlato prima e non voglio ripetermi 😀
  2. Scegli un tema che si aggiorni costantemente. Non prendere temi che non vengono aggiornati e valuta attentamente le funzioni che hanno. Avere un tema che non viene aggiornato periodicamente significa avere un sito web facilmente bucabile o con funzioni estremamente limitate.
  3. Bello. Parola d’ordine BELLO. Il template rappresenterà il vestito del tuo blog. E il vestito deve piacere sia a te sia ai tuoi visitatori. Prenditi del tempo per scegliere quello giusto.
  4. Se alle spalle c’è un’azienda che cura l’assistenza, è meglio. Ogni tanto puoi avere bisogno di aiuto e se l’azienda che ha prodotto il tuo Template ha un supporto dedicato è meglio 😉
  5. Le pagine statiche che costruirai (non gli articoli, le pagine) andranno bene solo per quel template. Dunque, lo so mi sto ripetendo, valuta bene il template che scegli. Certo, se la tua intenzione è fare un semplice blog senza troppe pagine, questa accortezza la puoi trattare con più tranquillità, ma pensaci bene prima di acquistare il tuo tema wordpress.

Fatta questa premessa andiamo con la pratica 🙂
Installiamo il nostro Tema WordPress.

Supponendo tu abbia acquistato un tema wordpress ti verranno forniti via email una serie di informazioni e su tutte, la possibilità di scaricare in formato .zip il tuo tema wordpress.
Bene, questo file ci servirà proprio durante l’installazione.

come installare tema wordpress

A questo punto devi accedere alle impostazioni di WordPress. In particolare nel menù di sinistra devi cliccare su ASPETTO e poi su TEMI.

Ti si aprirà una schermata simile a questa

Acquistato l’hosting dovresti avere installato e attivo di default il tema Twenty Seventeen (lo vedi a destra della schermata precedente).
Non è malaccio per cominciare a capire le funzionalità base di wordpress, ma al solito io suggerisco di muoversi già da subito con uno strumento degno del tuo progetto online, quindi andiamo a installare il tema wordpress appena acquistato cliccando su AGGIUNGI NUOVO.

Ricordati che vogliamo monetizzare un blog wordpress e non possiamo pensare di farlo con un tema gratuito 😀
Per tanti motivi che ho elencato prima 😉

carica tema wordpress

A questo punto clicca su CARICA TEMA e scegliamo il file zip contenente il tuo TEMA WORDPRESS.

Attenzione! Se l’installazione ti dà errore verifica che all’interno ci sia il TEMA PURO, senza istruzioni o altri files.
In quel caso devi scompattarlo e prendere il file zip del solo tema wordpress.

Se hai difficoltà raggiungi la mia pagina Facebook, presentati e scrivimi in privato: sarò ben lieto di aiutarti 😉

Finita l’installazione riceverai un messaggio di installazione avvenuta con successo e nel solito menù a sinistra di wordpress ti apparirà una voce inerente le proprietà del tuo tema wordpress 🙂

Adesso sei pronto a partire a tutti gli effetti 😀

scriviamo il primo post

Come aprire un blog e guadagnare: scriviamo il nostro primo post

Quando ci si chiede come aprire un blog e guadagnare si pensa subito all’ultima parte: GUADAGNARE 😀

Ma questo è un errore! Un grosso errore se non hai ancora contenuti validi sul tuo blog.
Prima di pensare a guadagnare ricordati che dovrai creare contenuti di valore.

Se ti metti in testa di creare contenuti di valore puoi stare tranquillo che nessuno ti penalizzerà e potrai goderti i risultati del tuo blog senza troppi pensieri.

In questo paragrafo non ti parlerò di COSA scrivere, ma di COME farlo usando l’editor di wordpress: facile, veloce, intuitivo.

Prima però facciamo una piccola carrellata delle funzioni che vedrai nell’editor wordpress.

Per cominciare a scrivere il tuo primo post o articolo, dovrai andare sul menù a sinistra di wordpress, cliccare su TUTTI GLI ARTICOLI e subito dopo AGGIUNGI NUOVO.
Ti apparirà la schermata di seguito

Noterai che alcune cose nella schermata sono oscurate 🙂
Devi sapere che i miei risultati sono frutto di anni di esperienza e test continui che mi sono costati tempo e fatica e quindi ogni tanto “nascondo” qualcosa.
Ma se ti possono interessare questi “trucchetti” li condivido volentieri nel gruppo facebook che ho fondato e nel quale ho predisposto un po’ di guide e suggerimenti per chi vuole cominciare l’attività di blogger. Ah, dimenticavo! Il gruppo è chiuso, ma è assolutamente GRATUITO 😉

Scrivimi nella pagina Facebook per essere inserito 😉

Scusami per la digressione, vado avanti 😉
Analizziamo ogni singolo campo per capire come funziona un blog e l’editor wordpress.

  1. Nome articolo: questo sarà il tuo titolo. I tuoi visitatori vedranno questa informazione per prima. Sceglilo attentamente perchè ogni titolo può significare un SI o un NO da parte del lettore. Ti starai chiedendo come scegliere un titolo per un post del blog, lo so. Ma se avrai pazienza e continuerai con la lettura più avanti parlerò anche di questo.
  2. Pannello di controllo “pubblica”: attraverso questo riquadro potrai salvare la tua bozza di articolo, potrai vedere un’anteprima  e potrai pubblicare il tuo articolo. In teoria potresti anche pubblicare in differita a un orario programmato, ma è una funzione che non uso mai.
  3. Permalink: questo è un campo fondamentale. Importantissimo. Rappresenta il link del tuo articolo e, cosa da non sottovalutare, è come Google vede il tuo articolo. Dunque se la tua intenzione è farti trovare su Google questo campo deve rappresentare per te una priorità. Più avanti, quanto parlerò di SEO, ti dirò come sceglierlo al meglio.
  4. Editor vero e proprio: qui puoi scrivere tutto quello che vuoi 😀 Eh già 🙂 I tuoi contenuti di valore saranno scritti su questo riquadro, molto simile a un editor wordpress. Nel momento in cui sto scrivendo si vocifera che a breve wordpress potrebbe rilasciare un nuovo editor chiamato Gutenberg. Io sono curiosissimo, ma credo che ai fini della compilazione cambierà poco.
  5. Strumenti dell’editor WordPress: come ogni buon editor di scrittura che si rispetti anche wordpress ha il proprio coltellino svizzero da poter usare. Qui potrai scegliere le dimensioni del testo, la formattazione, i link da inserire e altre opzioni che ti suggerisco di provare una per una 😉
  6. Aggiungi Media: l’occhio del lettore si stanca facilmente e tu nei tuoi articoli dovrai inserire spesso (molto spesso) immagini e video. Come fare? Semplice: un click al pulsante “aggiungi media” e potrai scegliere il contenuto multimediale da inserire.

Ci sono anche altre due sezioni da considerare: categorie e tag.
In ottica SEO per come aprire un blog e guadagnare l’uso corretto delle categorie è fondamentale, ma te ne parlerò più avanti.
Sono nella destra della schermata e vanno a catalogare il tuo articolo. Non ne parlerò in questo paragrafo, ma sarò lieto di parlarne più avanti o in un tutorial della pagina o del gruppo.

Dopo aver visto i vari strumenti che possiamo usare, non ti resta altro da fare che partorire il tuo contenuto e pubblicare il tuo primo post su wordpress 🙂

Piccola nota: se non hai idea di come sviluppare il tuo piano editoriale o di come generare i tuoi contenuti, non avere fretta 🙂
Puoi sempre contattarmi dalla pagina Facebook o aspettare che ti dia qualche dritta su cosa scrivere in un blog 🙂

plugins wordpress

Come aprire un blog e guadagnare: quali plugins scegliere?

Dopo aver scritto il tuo primo post sul tuo blog non hai ancora idea di come aprire un blog e guadagnare 😀
Ma magari vorrai sicuramente cominciare a mettere sliles, gallery, video, acquisire contatti, ecc.

Se ti stai chiedendo come aprire un blog e guadagnare, non devi trascurare il comparto plugin 🙂

“Ehi aspetta Rattodichina! Cosa sono i plugins??”

Giusto, facciamo un passo indietro e vediamo cosa è un plugin.

Dopo aver acquistato il tuo hosting per wordpress e dopo aver installato il tema wordpress che preferisci, vorrai sicuramente personalizzare  e aumentare le funzionalità del tuo blog.

I plugins altro non sono che dei “componenti aggiuntivi” da installare in wordpress e che ne aumentano le potenzialità.

Nello store di wordpress ci sono più di 50.000 plugin disponibili (alcuni gratuiti, altri a pagamento).
Questo significa che qualsiasi cosa tu vuoi fare con wordpress… la puoi fare 🙂

“Ok, perfetto. Adesso ho capito cosa è un plugin. Ma… come lo aggiungo?”

Hai ragione 🙂
Va spiegato bene come aggiungerlo. Dobbiamo installarlo nel nostro wordpress e subito dopo attivarlo.
Vediamo brevemente come fare.

Come installare un plugin in wordpress?

plugin aggiungi nuovo

In questo paragrafo voglio essere molto rapido, dunque non userò molte immagini nè troppe spigazioni.
Se vorrai però approfondire, sto preparando un articolo nel quale spiego passo-passo come installare un plugin in wordpress 🙂

Supponiamo tu voglia aumentare la funzionalità del tuo wordpress installando una gallery di immagini.

Vai sul menù di wordpress (quello a sinistra, ricordi?) e segui queste indicazioni:

  1. Aggiungi Nuovo
  2. Scrivi cosa cerchi nella barra di ricerca (la riconosci perchè ha la frase in trasparenza “ricerca plugin in corso…”)
  3. Premi invio e attendi che venga trovato il tuo plugin
  4. Appena hai visto il plugin che fa per te, clicca su installa
  5. Dopo l’installazione ti basterà cliccare su ATTIVA per attivare il plugin e magari vedere il suo menù contestuale dove impostare tutto

Facile, vero?

Stai bene attento a una cosa però!
NON INSTALLARE TROPPI PLUGINS! 🙂
Installa solo quelli necessari alle funzionalità che desideri.

Installare troppi plugins significa appesantire il tuo sito, renderlo poco fruibile e, agli occhi di Google, poco rapido.

zavorre blog

Tra i tanti plugin che puoi inserire ci sono anche quelli che ti aiutano a crearti un “tuo seguito”, una community, una lista di contatti.
E siccome stiamo vedendo come aprire un blog e guadagnare, lascia che io ti riferisca una frase che mi piace molto:

“The Money is in the List”

Hai capito bene: i soldi sono nella lista 🙂
Come aprire un blog e guadagnare? Con una lista, ovvio 😀
Dai scherzi a parte.
Quale lista? Quella delle email ovviamente 😀

Non voglio darti qui strategie di chissà quale natura, ma suggerirti che installare un contact form per ottenere email per poi crearti una tua lista di lettori che si fidano di te è sicuramente una buona cosa 😉

Come fare?
Ti suggerisco di valutare prima il servizio di mailing list che vuoi usare e poi magari farti aiutare per inserire il tuo modulo di raccolta dati.

Per esempio a me piace DIVI perchè tra i vari moduli che puoi inserire senza aggiungere altri plugins, c’è un modulo raccolta dati che si integra perfettamente anche con mailchimp (uno dei servizi più famosi del web).

E a proposito di raccolta dati, ricordati SEMPRE di ottemperare agli obblighi imposti dal GDPR 😉
Vuoi capire come aprire un blog e guadagnare, questo significa che sei pronto a diventare un professionista del web e dunque devi rispettare la legge 😉

Quali plugin installare in WordPress?

installare plugins wordpressQuesta domanda mi viene fatta molto spesso, soprattutto quando mi si chiede come aprire un blog e guadagnare.
E io rispondo sempre alla stessa maniera: tutti quelli indispensabili 😀
Sicuramente non sono i plugins a farti guadagnare 😀

Di solito un plugin che installo è Seo by Yoast, un plugin che mi aiuta con la SEO (ma non fa miracoli!) e che con un metodo molto semplice e intuitivo ti aiuta ad avere tutto sotto controllo. Non ne parlerò qui, ma se vorrai approfondire l’argomento puoi seguire la mia pagina facebook o richiedere gratuitamente al gruppo di confronto di Rattodichina.

Tra i vari plugins che installo di solito (pochi in verità) un plugin Firewall che mi aiuta ad avere un sito pulito.
A proposito di questo: la sicurezza non è mai troppa! Meglio sentire l’assistenza del tuo hosting per avere un suggerimento su cosa installare per prevenire malware e malintenzionati.

In merito a Google Analytics, Google Search Console e tutti gli strumenti rilasciati da Google per aiutare i webmaster, sappi che sto predisponendo un articolo nel quale ne parlo in maniera dettagliata.
Ricordati anche che Big G apporta costantemente migliorie a questi sistemi e di conseguenza avrai bisogno di una formazione continua se vorrai guadagnare ed essere sempre aggiornato.

Ricordati anche che plugin, google analytics, search console, e via discorrendo non sono fondamentali per aprire un blog, ma lo diventano se vuoi operare in maniera professionale e ottimizzare i tuoi risultati. Inoltre gli strumenti forniti da Google Search Console ti consentiranno di “farti trovare su Google” molto più rapidamente e capire quali errori ci sono nel sito web.
Cosa per noi fondamentale visto che una delle nostre fonti di traffico sarà proprio la SEO.

Adesso che abbiamo installato l’hosting, installato il nostro template, imparato a scrivere il primo post e personalizzato il nostro blog con i plugins giusti, andiamo alla parte che sono certo ti piacerà di più: come monetizzare un blog wordpress 🙂

monetizzare un blog

Come guadagnare con un sito: 3 possibili soluzioni

Si, te l’avevo detto a inizio articolo: come aprire un blog e guadagnare oggi se ci sono mille mila soluzioni che ci forniscono i social?

Una frase su tutti e che vale come risposta: il TUO blog è CASA TUA 🙂
Puoi farci tutte le operazioni che vuoi, avere tutto sotto controllo e, cosa da non sottovalutare, non devi sottostare ai colpi di testa di un manager aziendale che non sia tu 😀

Ricordati anche che per poter guadagnare con un blog bisogna fare due cose sostanzialmente:

  1. Scegliere la nicchia giusta: non cominciare con un blog o un sito generalista, ma un argomento ben preciso dove ti senti particolarmente preparato. Come fare a scegliere la nicchia giusta? E’ un’operazione molto complessa, ma fatti aiutare dalla tua esperienza, dalle tue passioni e da strumenti come Google Trends
  2. Creare contenuti di valore: questa è una cosa che mi piace molto. Oggi sul web c’è tutto e la vera differenza la fa la qualità. Il web è sempre di più vittima delle fake news, contenuti sbagliati, articoli scritti solo per guadagnare visualizzazioni, ecc. Creare valore reale significa differenziarsi, creare autorevolezza, pubblico e di conseguenza guadagni. Non sarà facile, ma se hai scelto questa strada sappi che dovrai lavorare sodo 😀

Bene, adesso andiamo a vedere come poter monetizzare il tuo blog wordpress.
Ricordati che ho scritto un articolo nel quale ti elenco 21+1 possibilità per monetizzare il tuo blog 😉 Prenditi qualche minuto appena finisci la lettura di questo articolo, perchè è davvero molto interessante 😉

#1 – Google Adsense

google adsense

Quando si parla di come guadagnare con un sito spesso si fa riferimento alla pubblicità.
E Google ha inventato un modo di fare pubblicità che all’interno di un blog è sensazionale!

Ti è mai capitato di cercare un argomento su Google e poi leggere una pagina completamente diversa e trovarti un annuncio legato all’argomento che cercavi tu qualche minuto prima?
Bene, si tratta di pubblicità contestuale e Google Adsense mostra ai tuoi visitatori pubblicità su argomenti che a loro interessano.
Questo significa che si aumenta la probabilità che il banner venga cliccato.

E se il banner viene cliccato, tu vieni pagato (raggiunta una certa soglia) 😀
Infatti Google Adsense è pubblicità pay per click: ogni click una cifra che viene inserita nel tuo account Google Adsense.

Per poter sfruttare questa possibilità, devi creare un account Google Adsense e scegliere i banner che preferisci da inserire nel tuo blog.
Stai bene attento a rispettare però sempre le norme del programma Adsense 😉

Avrai notato che io non lo uso nel mio blog perchè odio abbastanza tutto ciò che è banner di pubblicità, ma ho avuto modo di testarlo in alcuni money blog che ho realizzato e devo dire che si comporta piuttosto bene 🙂

A questo punto ti starai chiedendo quante visualizzazioni per guadagnare con un blog ci vogliono ogni mese?

Bella domanda.
La risposta è: DIPENDE.

Dipende dalla nicchia, dipende da quanto vale ogni click, dipende da tanti fattori.
Sicuramente quando si parla di pay per click più visitatori fai, maggiore sarà la probabilità di aumentare i tuoi guadagni 🙂
Ma non ti aspettare grossi guadagni con adsense, purtroppo le commissioni sono molto basse su alcune nicchie.

#2 – Affiliate Marketing

affiliazioni blog

Quando si parla di come aprire un blog e guadagnare l’Affiliate Marketing spunta sempre 😀

Quando mi viene chiesto “chi paga i blogger?” rispondo sempre: “gli altri” 😀

Mi spiego meglio: l’affiliate marketing è un sistema di pubblicità “win-to-win

Gli attori di questo metodo di monetizzazione sono 3:

  • Azienda che fornisce un prodotto
  • Visitatore del blog
  • Proprietario del blog

L’azienda fornisce al proprietario del blog un codice univoco che “registrerà” i click e i pagamenti effettuati tramite la propria piattaforma.
Se l’utente/visitatore clicca sul banner (o link) e non acquista il prodotto, il blogger NON viene pagato.
Se invece l’utente clicca sul banner e ACQUISTA il prodotto allora l’Azienda produttrice fornirà una percentuale sulla vendita realizzata.

Una piattaforma molto conosciuta di affiliazione è quella di Amazon.
Puoi recensire o pubblicizzare i loro prodotti (qualsiasi prodotto nello store Amazon) e verrai pagato sulla base delle vendite effettuate.

Di piattaforme di Affiliazione ce ne sono davvero tante.
Il mio suggerimento è di concentrarti su prodotti di qualità e che conosci bene.
Ci sono affiliati che generano vendite pazzesche ogni giorno, ma ci sono metodi che non posso dirti adesso perchè altrimenti ne verrebbe fuori un tomo enciclopedico 😀

#3 – Online Store Ecommerce

ecommerce

Molti blogger fanno soldi vendendo cose direttamente dal loro blog.
Possono essere prodotti fisici, download digitali come ebook, materiale illustrativo, musica e altro ancora.
Alcuni blogger offrono anche servizi di consulenza personalizzata basata sulla nicchia scelta.

Nel caso in cui tu avessi molti prodotti da voler fornire, ti suggerisco un plugin molto interessante: WooCommerce.

WooCommerce si integra perfettamente a WordPress e credo che sia il miglior plugin di e-commerce in circolazione, oltre che quello più diffuso.

In questo articolo non voglio spiegarti come creare un e-commerce usando woocommerce, ma sappi che online è pieno zeppo di guide che possono fare al caso tuo.
Io stesso sto preparando un video nel quale ti mostro come installare e settare woocommerce.

Altra cosa da non sottovalutare è la possibilità di realizzare un blog e guadagnare con un blog di cucina, oppure guadagnare con un travel blog oppure creare appositamente recensioni per i prodotti che preferisci, creare un blog di moda, e altro ancora.

Ognuna di queste possibilità ti aiuta a monetizzare il tuo blog.
A te non resta far altro che creare contenuti per alimentare il tuo blog 😉

Potresti anche vendere prodotti completamente tuoi, come guide in pdf e avere il 100% dei guadagni.
Questo è il metodo più “indipendente” e proficuo per guadagnare con un blog.

Come aprire un blog e guadagnare: quali fonti di traffico usare?

Quando ho pensato di scrivere un articolo corposo come questo dedicato a come aprire un blog e guadagnare, mi sono detto che avrei solo spiegato come aprire un blog e mi sarei limitato a dare qualche indicazione sugli strumenti da usare.

Infatti, prima di vedere come alimentare il tuo blog, ti voglio dire che questo articolo deve essere considerato solo come uno spunto.
Non puoi pensare di fermarti qui e cominciare a guadagnare come un forsennato 😀
Magari fosse così!

Fare un blog e alimentarlo significa prima di ogni cosa formarsi sempre!
Non pensare MAI di essere arrivato.

Il web cambia in fretta e chi si ferma è perduto 😀
Ma tranquillo, ti darò qualche suggerimento più avanti.

portare traffico al blog

Dicevamo: quali fonti di traffico usare?

Sostanzialmente se ne possono usare due:

  1. Traffico organico
  2. Traffico a pagamento

Il traffico organico è quello che spontaneamente arriva sul tuo blog.
Il traffico a pagamento invece è quello che arriva sul tuo blog solo se…paghi 🙂

Se ti stai chiedendo quale conviene usare ti rispondo dicendo: TUTTE quelle che puoi permetterti 🙂

Vediamo le fonti di traffico principali e vediamo come poterle sfruttare a nostro piacimento.

Traffico SEO: la fonte di traffico più pulita che c’è

seo

Si, proprio così. La SEO è la fonte di traffico più pulita.

Opera su un livello di ricerca definita consapevole.
Fatti aiutare da un plugin seo wordpress se puoi, 😉

So cosa mi serve, la cerco su Google e il primo risultato utile è quello che quasi certamente mi farà risolvere il mio problema.

Vale anche nel caso in cui devo acquistare qualcosa 😉
Se mi servono delle scarpe di pelle nera lucide, cercherò su google “scarpe di pelle nera lucide” e se troverò quelle di mio gradimento quasi sicuramente le acquisterò.

E’ una fonte di traffico che io definisco a “lungo periodo“. I risultati non si vedono subito e la cura dei contenuti e della salute del tuo sito web dovrà essere maniacale. Ma guai se non lo fosse!! Giusto?

Come fare SEO?
Hahaha 🙂
Bella domanda 😉

Io suggerisco SEMPRE di cominciare da un video-corso straordinario e che ho illustrato nell’articolo “come diventare SEO“.
E’ stato il mio punto di partenza e credo lo sarà anche per te.
Uno dei migliori corsi che abbia mai studiato 😉

Traffico a Pagamento: Adwords, Facebook Ads e simili

traffico a pagamento

Se la fonte di traffico SEO è la più pulita e gratuita, quella a pagamento è quella che ti può dare le giuste soddisfazioni prima.

E’ una fonte di traffico che, se ben utilizzata, ti farà ottenere risultati in poco tempo.
Ma devi imparare davvero bene a usarla.

Io personalmente uso solo Facebook Ads e, attraverso il pixel di Facebook da installare sul tuo blog, potrai monitorare il comportamento dei tuoi utenti, sapere come si muovono sul tuo sito web e usare gli strumenti di Facebook per scalare velocemente le tue campagne.

Scalare significa aumentare il tuo traffico e dunque la probabilità di aumentare i guadagni, ma come detto sopra è una pubblicità che costa.

attentionOcchio!
Facebook non è solo foto e video di gattini rosa! Oggi più di ieri Facebook è diventato uno strumento potentissimo da dover studiare giorno dopo giorno.
Se cominci a spendere in pubblicità senza sapere dove mettere mani, ti ritroverai a buttare i tuoi soldi 😉

Anche qui il mio suggerimento è di studiare prima di ogni cosa e poi, con la giusta moderazione, cominciare a testare per capire come usare gli strumenti giusti.

Come aprire un blog e guadagnare: ultime indicazioni

A questo punto avrai capito che per imparare come aprire un blog e guadagnare non devi pensare a come aprire un blog gratis, ma investire gran parte delle tue energie a studiare e mettere in pratica.

Inizialmente sbaglierai qualcosa, questo è quasi ovvio, ma se studierai bene i tuoi strumenti e analizzerai bene la tua nicchia, avrai uno strumento di comunicazione potentissimo 🙂

Ovviamente però dovrai unire tutto questo alla presenza sui Social che oggi sono un vero e proprio BOOST per i tuo contenuti 🙂

come aprire un blog con wordpress

Come ultimo suggerimento voglio anche darti qualche indicazione di natura legale.
Eh si 🙂
Se hai intenzione di guadagnare devi anche capire quale è il modo giusto per farlo ottemperando alle attuali normative.

Una legge su tutti che ti suggerisco di approfondire è quella legata alla Privacy, alla Cookie Law e al GDPR.
Visto che sono argomenti ostici, ti suggerisco anche di chiedere a un legale come rendere il tuo blog in regola (soprattutto se hai intenzione di collegarlo ad adsense, ad analytics, ecc.) oppure di leggere una delle tante guide presenti online 🙂

So che ti stai chiedendo se io ne farò mai una e ti rispondo con un bel NO secco 😀
A me piace scrivere, condividere, comunicare, abbellire il mio blog e dare contenuti di valore.
Tutto ciò che è di legale o burocratico lo faccio gestire a un legale che mi segue 😉

Come aprire un blog e guadagnare: conclusioni

Più di 9100 parole sono state scritte in questo articolo.
Lo so, è un articolo lungo. Lunghissimo.

Sicuramente un ebook contiene meno parole.
Ma sono contento di averlo scritto perchè ho condiviso con te una parte della mia esperienza e i punti fondamentali che uso per ogni mio blog.

Sono anche certo che avrai tante domande da porre e sarò ben lieto di ascoltarle e provare a dare una risposta 😉

Voglio concludere dicendoti che guadagnare con un blog è facilissimo.
Il problema non è se si guadagna o no, ma QUANTO si guadagna?

Se pensi di ottenere risultati utili in brevissimo tempo sei sulla strada sbagliata.
Se invece sei consapevole che potrai ottenere dei risultati lavorando sodo, scegliendo la nicchia giusta e soprattutto condividendo le tue esperienze e le tue passioni, allora mettiti sotto e comincia a capire come funziona un blog.

Rattodichina prima di te ci ha provato e oggi condivide con te la sua passione 😉